Le regole del Galateo

Se necessiti di un ulteriore aiuto per sentirti più forte e sicura di te e per essere più serena nella gestione dell'outifi ideale da sposa allora tuffati per un breve istante nel mondo del galateo.

Puoi scoprire:

  • quali sono i fattori fondamentali per una corretta scelta dell'abito da sposa

  • quali sono le regole del galateo in merito

  • avere supporto valido per decidere quale abito da sposa fa per te.

Conoscere le regole base del galateo fornisce una freccia in più al tuo arco e di conoscenza sarai in grado di interagire efficacemente con chi ti confezionerà l'abito da sposa.

Quindi a questo punto oltre ad aver sognato da bambina il tuo abito da sposa stai per acquistarlo e nulla ora è più importante dell'assistenza di un'esperta e del sistema di Nozze al Top che ti permette di gestire passo dopo passo l'outfit ideale del tuo abito da sposa.

A prescindere da quale genere di donna sei:

  • romantico

  • classico

  • moderno

  • elegante

  • essenziale

  • sobrio

Se intendi scegliere correttamente il tuo abito da sposa ebbene che tu prenda in esame diversi fattori fondamentali quali:

  1. la stagione in cui ti sposi

  1. il luogo della cerimonia

  1. il luogo del banchetto

  1. il tipo di rito

  1. le tue caratteristiche fisiche, morfologiche, stilistiche e colorimetriche

  1. la personalità ed i desideri del tuo futuro marito.

Inoltre le regole di abbigliamento dettate dal galateo suggeriscono di vestire assecondano il tono del matrimonio.

Più semplicemente secondo il galateo se il matrimonio ha un tono formale, lo sposo indossa il Tight, (l'abito da cerimonia diurno di più alto livello) mentre la sposa veste in abito lungo con lo strascico e il velo anch'esso lungo.

Le scarpe devono avere la stessa sfumatura di bianco del vestito ed essere acquistate tenendo conto dell'altezza dello sposo, per evitare scene ridicole ed imbarazzanti.

Anche la borsa è da evitare, sono invece ammessi i guanti pur che si tolgano prima dell'inizio della cerimonia.

Mi raccomando se lo sposo indossa il Tight anche:

  • i padri degli sposi

  • i fratelli

  • i testimoni ed

  • i cavalieri d’onore

indosseranno il Tight.

Mentre se il matrimonio è in stile classico, in tono minore e lo sposo rifiuta d’indossare il Tight, la sposa, sempre secondo il galateo, veste l’abito corto ed anche il velo si accorcerà.

Il velo è un accessorio fondamentale ed esige di essere studiato con attenzione.

In origine il velo aveva lo scopo di celare il volto della sposa, nei periodi in cui i matrimoni venivano imposti e concordati dalle famiglie.

All'epoca il volto della sposa si copriva con veli pesantissimi e lo sposo poteva scoprirla solo dopo averla sposata, da ciò deriva la regola del galateo secondo cui il velo della sposa va alzato solo dopo il rito nuziale e non prima.

Considerato simbolo di purezza e di verginità l'uso del velo si è diffuso in tutto il mondo durante il ventesimo secolo.

Oggi il velo può essere realizzato oltre che in tulle anche in organza, in chiffon, seta e in pizzo pregiatissimo.

Spettacolari sono quei veli confezionati con pizzi spagnoli o francesi, preziosissimi sono anche i pizzi italiani interamente costruiti a mano e rifiniti con perle, esistono pizzi addirittura cuciti con filo in oro e rifiniti con brillanti.

Un'antica tradizione vuole che le donne in genere di nobili famiglie, ma non solo, tramandino, come fossero gioielli, i loro veli realizzati con pizzi preziosi alle giovani spose della famiglia.

Tieni presente la buona regola del velo che "accompagna l’abito", cioè il velo, anche se fondamentale come accessorio, è pur sempre un accessorio, quindi secondario come importanza rispetto all'abito.

Il velo deve completare l'abito evitando di appesantirlo, facendo in modo che risulti in sintonia con esso nel colore e nello stile.

Se il vestito è realizzato in pizzo è ideale indossare il velo in tulle o in seta perché è preferibile confezionato in un materiale differente rispetto a quello scelto per l’abito.

Quindi se l’abito ha uno strascico importante, il velo sarà molto trasparente per non offuscare la bellezza dell’abito.

Solitamente nei matrimoni regali il velo viene fissato su corone tempestate da pietre preziose e prendendo spunto da ciò, dato che considero ogni giovane sposa principessa per un giorno, suggerisco di fermare il velo con tiare in bijou.

Come ho già detto il velo di norma va indossato durante tutto il rito nuziale, anche se oggi è in uso che lo sposo lo sollevi nel momento dell’incontro con la sposa, davanti all’altare.

Ripeto il galateo vuole che il velo si sollevi solo dopo il rito di Nozze e non prima, questa regola deriva dal rituale di svelamento in uso nell'antica Roma

In ogni caso è preferibile togliere il velo durante il banchetto.

Concludendo:

“regole di galateo si, oppure regole di galateo no, da adottare nella gestione dell'outfit ideale da sposa?”

Il galateo ha regole inflessibili solo per chi pretende un certo tono, consente poi di dare sfogo al buon gusto, alla sobrietà ed io aggiungerei alla felicità di realizzare i propri sogni.
In definitiva arrivata a questo punto ormai sai bene che la scelta dell'abito da sposa e la gestione ideale dell'outfit del tuo abito da sposa, identificano uno dei più importanti momenti che caratterizzano l'organizzazione del giorno delle tue Nozze per cui scegli di viverlo al Top con zero stress e fatica e in grande stile.

#Nozze #matrimonio #wedding #abitodasposa #supervisione #outfit #galateo #stile #tonodelmatrimonio #velo #strascico #ritodinozze

IL NUOVO LIBRO DI MARIA SQUEO

Se vuoi gestire in modo impeccabile, sereno e sicuro tutta la FASE BUROCRATICA E ORGANIZZATIVA delle tue Nozze e sfruttare in modo semplice e veloce tutti i segreti che molti fornitori Wedding utilizzano solo a tuo svantaggio, allora questo libro fa per te!

POST RECENTI
CERCA PER TAG
Non ci sono ancora tag.