L'outfit dello sposo: "il Frac ed i suoi componenti"

I componenti essenziali del Frac sono:

  • la giacca

  • i pantaloni

  • la camicia

  • il panciotto

  • il farfallino

  • le scarpe

I componenti accessori del Frac sono:
  • il cappello

  • il mantello o soprabito

  • il fazzoletto da taschino

  • il fiore all’occhiello

  • le calze

  • la sciarpa

  • i guanti

  • l’orologio

  • il bastone da passeggio.

LA GIACCA
La giacca del Frac è nera tagliata davanti, con i risvolti in seta, dotata delle caratteristiche "code di rondine.”
La lunghezza delle code varia secondo la moda.
Oggi la lunghezza delle code è più corta rispetto al passato comunque il modello è rimasto più o meno inalterato.
Il segreto dell'eleganza del Frac è dato dal taglio e dalla preziosa realizzazione sartoriale.
La linea del Frac segue le forme anatomiche del corpo per cui la vita è molto aderente e ben modellata.
La giacca del Frac non si porta abbottonata quindi occorre impostarla in modo che, adattandosi perfettamente al busto, resti al suo posto anche durante i movimenti della persona, inoltre non deve essere lunga quanto il panciotto.
La giacca presenta all'esterno due file di tre bottoni per lato, solitamente realizzati di osso nero oppure ricoperti di seta, nella stessa tonalità della stoffa.
Sulla manica della giacca del Frac ci sono di regola quattro bottoni.

I PANTALONI
I pantaloni, detti anche brachette sono neri, senza piega né risvolti, hanno due galloni per gamba, anziché uno come lo smoking.
I galloni sono strisce in seta o satin larghe qualche millimetro che corrono lungo l'esterno della gamba del pantalone per tutta la sua lunghezza.

Le strisce in origine avevano la funzione di coprire le cuciture.

I pantaloni da Frac sono privi di passanti per la cintura in quanto si sostengono da un paio di bretelle sottili che devono essere categoricamente invisibili.

La cintura è vietata perché potrebbe restare impigliata nel panciotto e rischierebbe di essere vista.

LA CAMICIA

La camicia del Frac è bianca di battista con petto inamidato, colletto rigido a punte spezzate e polsini duri, semplici, senza bottoni ma fermati da gemelli.

La camicia si abbottona grazie agli studs in madreperla, usati anche per il panciotto.

IL PANCIOTTO
Il Panciotto è obbligatorio e rigorosamente bianco realizzato in piquet.
Solo per i ricevimenti che si svolgono in Vaticano è di colore nero.
Il panciotto presenta un taglio svasato e può essere monopetto a tre bottoni o doppiopetto a tre per due.
Nella maggior parte dei casi il panciotto si porta sovrapposto al pantalone e si fissa dietro, al bottone presente all'interno del pantalone per evitare che il panciotto si sposti.
IL FARFALLINO
Il farfallino è bianco di piquet come il panciotto, rappresenta una delle caratteristiche principali del Frac e deve essere rigorosamente annodato a mano.
E’ consentito il farfallino nero solo per il Frac indossato dai maestri di sala ed i maggiordomi di alto livello.

E' preferibile indossare un farfallino da annodare a mano.

LE CALZE

Le calze sono sempre di seta e nere, lunghe fino al ginocchio è ammesso anche il filo di Scozia sottilissimo.

LE SCARPE

l Frac prevede che si calzino scarpe di vernice nere con tacco e fiocco in seta nero.

Oppure un semplice paio di scarpe in vernice tipo oxford classiche.

IL CAPPELLO

Il cappello è a cilindro, realizzato in tessuto di seta nera.

IL MANTELLO

Il mantello o soprabito solitamente nero, confezionato in lana, cashmere oppure seta.

In inverno è consentito anche un cappotto da sera.

IL FAZZOLETTO DA TASCHINO E FIORE ALL'OCCHIELLO

Come tocco finale che completa il Frac è previsto un fiore all’occhiello.

I fiori indicati sono il garofano bianco oppure la gardenia bianca, il fiore è però abolito se si ha una decorazione all'occhiello.

E’ opportuno un fazzoletto bianco in pregiata seta piegato a sbuffo o a tre punte.

LA SCIARPA

La sciarpa come anche i guanti oggi non sono più obbligatori, in ogni caso la sciarpa deve essere di seta bianca, in inverno è concessa di cashmere o lana pettinata.

I GUANTI
I guanti come da tradizione dovrebbero essere di capretto bianchi ma sono ammessi anche in cotone, mentre in inverno sotto il cappotto è possibile indossare i guanti neri.

E' un errore deridere, come solitamente succede i guanti da ballo da indossare con il Frac, anzi in ocassione di un ballo questi sono molto importanti perchè grazie ai guanti si evita di lasciare le impronte sull'abito da sera della propria dama o di farle sentire le mani sudate mentre le si stringono per ballare.

L'OROLOGIO
L’orologio adatto al Frac è da taschino, poco ingombrante, piatto discreto, che si fissa al panciotto con una catena.

È vietato lorologio da polso.

IL BASTONE DA PASSEGGIO
Il Frac ha come ulteriore accessorio il bastone da passeggio generalmente nero realizzato in materiale pregiato è dotato di un pomolo prezioso.

Ebbene adesso sai come aiutare il tuo futuro sposo a gestire nel modo ideale il suo outfit, indossando il Frac egli vivrà un'esperienza straordinaria, si sentirà forte dentro, sicuro di se, elegante ed impeccabile, si sentirà il cavaliere che scorta la sua dama verso la felicità.

Perché ricorda sempre: “L'unica cosa che conta davvero è la felicità.”

#Nozze #matrimonio #wedding #Frac #abitodasposo #componentiaccessori #componentiessenziali #gestionedelloutfit

IL NUOVO LIBRO DI MARIA SQUEO

Se vuoi gestire in modo impeccabile, sereno e sicuro tutta la FASE BUROCRATICA E ORGANIZZATIVA delle tue Nozze e sfruttare in modo semplice e veloce tutti i segreti che molti fornitori Wedding utilizzano solo a tuo svantaggio, allora questo libro fa per te!

POST RECENTI
CERCA PER TAG
Non ci sono ancora tag.