La gestione dei documenti nel Matrimonio Concordatario

Adesso vediamo subito insieme quali sono i documenti che vi serviranno per contrarre matrimonio concordatario.

 

E' bene precisare che i documenti necessari per il matrimonio concordatario comprendono tutti quelli previsti per il matrimonio civile, che trovate nella fase dedicata alla burocrazia per il matrimonio civile, inoltre a questi si aggiungono:

 

- IL MODELLO DECIMO che contiene in se i certificati di Battesimo e di Cresima, rilasciato dal parroco e che dovrete consegnare ai vostri comuni di residenza. In caso non fosse disponibile il modello 10° serviranno:

 

-IL CERTIFICATO DI BATTESIMO, da richiedere alla parrocchia dove si è celebrato il vostro battesimo

 

-IL CERTIFICATO DI CRESIMA, da richiedere alla parrocchia dove si è svolta la vostra cresima

 

- IL CERTIFICATO DI MORTE DEL CONIUGE PER LE PERSONE VEDOVE oppure la copia integrale dell'atto di morte del coniuge che viene rilasciata in carta semplice dal Comune in cui è avvenuta la morte del coniuge e per ottenerla serve l'autorizzazione del Procuratore della Repubblica del comune in cui si richiede

 

- LA PROVA DI STATO LIBERO ECCLESIASTICO DELLA PERSONA, questo documento è necessario nel caso in cui uno di voi, futuri sposi, dopo aver compiuto il sedicesimo anno di età, sia stato residente (e non domiciliato) in diocesi diversa da quella attuale e dopo il 16° anno di età, dunque in altro comune diverso da quello di nascita. Questo documento viene redatto dal parroco che istruisce la pratica

 

- L'ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE AL CORSO PREMATRIMONIALE e cioè il percorso di fede in preparazione al sacramento del Matrimonio che si svolge presso gli uffici parrocchiali.

 

Una volta che avete gestito al meglio queste pratiche e documenti, il parroco vi fisserà una data per il consenso religioso e, una volta ottenuto il suo consenso alle nozze, egli vi consegnerà il certificato di richiesta delle pubblicazioni civili che dovete portare in comune.

 

Dopo di che procederete seguendo la prassi necessaria per il matrimonio civile, quindi recarvi in comune presso l'ufficio dello stato civile per richiedere le pubblicazioni del matrimonio.

 

Le pubblicazioni restano affisse al Comune per otto giorni consecutivi, comprendenti due domeniche, quindi da una domenica all'altra.

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

IL NUOVO LIBRO DI MARIA SQUEO

Se vuoi gestire in modo impeccabile, sereno e sicuro tutta la FASE BUROCRATICA E ORGANIZZATIVA delle tue Nozze e sfruttare in modo semplice e veloce tutti i segreti che molti fornitori Wedding utilizzano solo a tuo svantaggio, allora questo libro fa per te!

POST RECENTI
Please reload

CERCA PER TAG
Please reload